mercoledì 10 aprile 2013

La scimmia sulla spalla




La scimmia sulla spalla.
Non The Junkyard, il romanzo di Williams S. Borroughs.
La mia scimmia sulla spalla, la mia droga, dipendenza, almeno l'ultima in ordine cronologico è Polyvore.
Ecco lo ho detto: Polyvore è il male.
Almeno lo è per il genere di fanciulla, bimba negli anni '80, che tanto desiderava un giralamoda mai arrivato.
Ok, avevo una caterva di Barbie che nemmeno la Mattel, ma adesso non guardiamo il pelo nell'uovo.
Polyvore è la versione 2.0 di un gioco che tutte amiamo fare: cosa mi metto?cosa mi compro?come mi vestirei se fossi figa come Robin Wright ex Penn?
Plyvore è una possibilità.
E' l'occasione ideale per perdersi nei meandri della moda e dello shopping a costo zero.
Che volete di più?
Morale della favola: qualche minuto libero = un set nuovo.
Io mi conosco, perciò evitavo il sito come la peste.
Poi arrivano quelli di Grazia, con la prova degli outfits, che per la cronaca è andata buca, così mi sono iscritta.
Per qualche settimana ho resistito e non ho fatto nulla.
Ora, complice il mio portafoglio vuoto, il bisogno insoddisfatto di shopping ed il desiderio di fantasticare, non solo con la mente, su nuovi looks per la stagione calda, sono fregata.
Così se anche voi vi trovate nella mia stessa situazione e siete orfane di giralamoda Polyvore è la soluzione.
Forse the drugs don't work, come cantavano i Verve, ma il sito sì.
E se vi va di seguirmi: http://kettjt.polyvore.com/
A cornice del post alcune mie brillanti creazioni, pillole di dipendenza.







2 commenti:

  1. Love this one. You have such a fantastic blog!
    Best Regards
    Miss Margaret Cruzemark
    http://margaretcruzemark.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Oh you're so kind...
    Thanks Margaret!

    RispondiElimina